Home Page

Vanderbilt Trophy - Open Teams Olympic

 

Alcuni Campionati di Bridge Internazionali ai quali fu dato il nome di Olimpiadi si disputarono già molto prima del costituirsi delle Federazioni Internazionali e per questo motivo non rientrano nell'Albo d'Oro Olimpico ufficiale.

In particolare ci rimane memoria della manifestazione organizzata nel lontano 1932 da Ely Culbertson, di fatto, il padre putativo del Bridge, proprio sotto il nome di "World Bridge Olympic" nel corso dei quali la gara a coppie fu incredibilmente vinta da due sconosciuti giocatori norvegesi: Isaak Nielsen e Otto Krefting, che possono vantare il diritto di essere i primi Campioni Olimpici della storia del Bridge.

Le Olimpiadi di Bridge sono la prima gara internazionale organizzata fin dalla loro nascita dalla World Bridge Federation dato che la Bermuda Bowl nacque prima della fondazione della Federazione Mondiale.

Ogni anno bisestile, una Squadra Open di ogni Paese membro della WBF può partecipare alle Olimpiadi di Bridge che vedono messo in palio il Trofeo Vanderbilt che viene offerto ad ogni componente la squadra vincente grazie ad una generosa donazione avvenuta nel 1968 ad opera dal campione americano Harold S. Vanderbilt.

Fin dalla fondazione delle Olimpiadi di Bridge che risale al 1960, a fianco delle Squadre Open si misurano anche le Squadre Femminili, sempre nel limite di una Squadra per ogni Paese.

A partire dal 1996, è stato creato il Transnational Mixed Teams competizione riservata a Squadre che possono essere composte da Coppie Miste che possono anche formate con giocatori di diversa Nazionalità e senza limiti numerici di partecipazione per Paese.

A partire dal 2000, si è aggiunta una competizione riservata ai giocatori Seniors, sempre nel limite di una Squadra per ogni Paese.

A partire dal 2008, le Olimpiadi di Bridge sono state inserite nei World Mind Sports Games che sono organizzati dalla International Mind Sports Association (IMSA) che già organizzava da una decina di anni dei Giochi Olimpici della Mente che avevano visto in alcune edizioni presente anche il Bridge.

Nel solo anno 2008 sono state aggiunte una serie di gare riservate a giocatori Under 28 nelle quali ogni Paese può presentare una sola Squadra Juniores, mentre, non ci sono limiti di partecipazione per i Campionati a Coppie e per gli Individuali.

Alla prima Olimpiade Open fu consentita la partecipazione di 4 squadre in rappresentanza degli Stati Uniti e di due squadre in rappresentanza della Svezia, così che la gara vide in campo 29 Teams in rappresentanza di 25 Paesi.

I giocatori che hanno vinto l'Olimpiade per il maggior numero di volte sono 9 e costituiscono il portentoso sestetto del Vecchio Blue Team: Garozzo, Belladonna, Forquet, Pabis Ticci, D'Alelio, Avarelli e con Lauria, Versace e Duboin, parte del Nuovo Bleu Team, tutti l'hanno vinta tre volte ciascuno.

Il giocatore agonisticamente più longevo di questa gara è il francese Christian Mari che ha vinto il suo primo titolo Olimpico nel 1980 ed il secondo 16 anni più tardi.

Oggi la manifestazione, che ha preso il nome di World Bridge Games, include anche le gare a coppie.

 The World Team Olympiad, inaugurated in 1960, was the first competition to be set up by the WBF itself; the Bermuda Bowl already being well established when the WBF was founded in 1958.

Harold S. Vanderbilt , the inventor of modern bridge scoring, endowed the new event with a handsome cup, the Vanderbilt Trophy . His generosity continues to provide replicas for each member of the winning team.

The first Olympiad was held in 1960 in Turin , Italy and from the second in 1964, the two events (Open & Women) have practically the same format as in nowadays. A third series, reserved for senior players (55 or older) was introduced in 2000.

 Every member country of the WBF is entitled to participate with one representative (national) team in each of the three series of the competition. 

Following the fashion of the Olympic Games, the World Team Olympiad is held on leap years only.

Only in 2008, the World Team Olympiad was incorporated in the World Mind Sports Games, under the new title World Bridge Games.

Players who have won the Olympics for the greatest number of times are 9 and are the marvelous sextet of Old Blue Team: Garozzo, Belladonna, Forquet, Pabis Ticci D'Alela, Avarello and Lauria, Versace and Duboin, the New Bleu team, all have won it three times each.

The oldest player strongly competitive this race is the French Christian Mari, who won his first Olympic title in 1980 and the second 16 years later.

Today the manifestation is called World Bridge Games and is extended to pairs events.

 

1960 (23 aprile - 4 maggio) - TORINO (Italia) - 29 Squadre
1 - FRANCIA Robert de Nexon (cng), René Bacherich, Gérard Bourchtoff, Claude Delmouly, Pierre Ghestem, Pierre Jais, Roger Trézel
2 - GRAN BRETAGNA Joel Tarlo (cng), Terence Reese, Boris Schapiro, Albert Rose, Nico Gardener, Jeremy Flint, Ralph Swimer
3 - U.S.A. Julius Rosenblum (cng), Tobias Stone, Sidney Silodor, Georgee Rapee, Norman Kay, John Crawford, Jay Becker
L'Italia giunge 6ª
 
1964 (1 - 12 maggio) - NEW YORK (U.S.A.) - 29 Squadre
1 - ITALIA Sergio Osella (cng), Massimo D'Alelio, Camillo Pabis Ticci, Pietro Forquet, Giorgio Belladonna, Benito Garozzo, Walter Avarelli
2 - U.S.A. Frank Westcott (cng), Bob Hamman, Robert Jordan, Donald Krauss, Victor Mitchell, Arthur Robinson, Samuel Stayman
3 - GRAN BRETAGNA Sidney Lee (cng), Jeremy Flint, Maurice Harrison Gray, Kenneth Konstam, Terence Reese, Boris Schapiro, Joel Tarlo
 
1968 (5 - 21 giugno) - DEAUVILLE (Francia) - 33 Squadre
1 - ITALIA Angelo Tracanella (cng), Massimo D'Alelio, Camillo Pabis Ticci, Pietro Forquet, Giorgio Belladonna, Benito Garozzo, Walter Avarelli
2 - U.S.A. Julius Rosenblum (cng), B. Jay Becker (coach), Robert Jordan, Edgar Kaplan, Norman Kay, Arthur Robinson, William Root, Alvin Roth
3 - CANADA Al Lando (cng), Wolf Lebovic (ac), Percy E. Sheardown, Bill Crissey, Eric R. Murray, Gerald Charney, Sammy R. Kehela, C. Bruce Elliott
 
1972 (9 - 24 giugno) - MIAMI (Florida - U.S.A.) - 39 Squadre
1 - ITALIA Umberto Barsotti (cng), Massimo D'Alelio, Camillo Pabis Ticci, Pietro Forquet, Giorgio Belladonna, Benito Garozzo, Walter Avarelli
2 - U.S.A. Lee Hazen (cng), Robert Goldman, Jim Jacoby, Bob Hamman, Paul Soloway, Michael Lawrence, Bobby Wolff
3 - CANADA Albert Lando (cng), Duncan Phillips, Bill Crissey, Eric Murray, Gerald Charney, Sammy Kehela, Bruce Gowdy
 
1976 (9 - 22 maggio) - MONTECARLO (Monaco) - 45 Squadre
1 - BRASILE Adelstano Porto D'Ave (cng), Pedro Paulo Assumpçao, Marcelo Branco, Pedro Paulo Branco, Gabriel Chagas, Gabino Cintra, Christiano Fonseca
2 - ITALIA Sandro Salvetti (cng), Arturo Franco, Benito Garozzo, Carlo Mosca, Giorgio Belladonna, Silvio Sbarigia, Pietro Forquet
3 - GRAN BRETAGNA Terence Reese, Willie Coyle, Jeremy Flint, Tony Priday, Claude Rodrigue, Irving Rose, Robert Sheehan
 
1980 (27 settembre  - 11 ottobre) - VALKENBURG (Olanda) - 58 Squadre
1 - FRANCIA Pierre Schemeil (cng), Paul Chemla, Christian Mari, Michel Lebel, Michel Perron, Philippe Soulet, Henri Szwarc
2 - U.S.A. Ira Corn (cng), Paul Soloway, Ira Rubin, Bob Hamman, Bobby Wolff, Fred Hamilton, Mike Passell
3 - OLANDA Kess Kaiser (cng), Anton Maas, Hans Kreijns, Andre Mulder, Carol van Oppen, Hans Vergoed, Rene Zwaan
3 - NORVEGIA Svein Rustad (cng), Jon Aabye, Per Breck, Tor Helness, Reidar Lien, Harald Nordby, Leif-Erik Stabell
L'Italia giunge 11ª
 
1984  (27 ottobre - 10 novembre) - SEATTLE (Washington - USA) -  54 Squadre
1 - POLONIA Marian Frenkiel (cng), Jacek Romanski, Kryzstof Martens, Tomasz Przybora, Henryk Wolny, Piotr Gawrys, Piotr Tuszynski
2 - FRANCIA Pierre Schemeil (cng), Michel Perron, Henri Szwarc, Fivo Palladino, Felix Covo, Paul Chemla, Herve Mouiel
3 - DANIMARCA Jens Kruuse (cng), Stig Werdelin, Jens Auken, Steen Schou, Johannes Hulgaard, Peter Schaltz, Knud Aage Boesgaard
L'Italia giunge 5ª
 
1988 (8 - 22 ottobre) - VENEZIA (Italia) - 56 Squadre
1 - U.S.A. Dan Morse (cng), Seymon Deutsch, Bob Hamman, Jim Jacoby, Jeff Meckstroth,  Alvin Roth, Eric Rodwell, Bobby Wolff
2 - AUSTRIA Franz Baratta (cng), Heinrich Berger, Jan Fucik, Alfred Kadlec, Fritz Kubak, Wolfgang Meinl, Franz Terraneo
3 - SVEZIA P. d. Lindberg (cng), Bjorn Fallenius, Sven Olof Flodqvist, Hans Goethe, Tommy Gullberg, Magnus Lindkvist, Per Olof Sundelin
3 - INDIA Vinay Sharma (cng), Jaggy Shivdasani, Debashish Roy, Kamal Murkherjee, Avinash Gokhale, Santanu Ghose, Rajesh Dalal
L'Italia giunge 5ª
 
1992 (22 agosto - 5 settembre)  - SALSOMAGGIORE TERME (Italia) - 57 Squadre
1 - FRANCIA José Damiani (cng), Paul Chemla, Alain Levy, Herve Mouiel, Michel Perron, Pierre Adad, Maurice Aujaleu
2 - U.S.A. Dan Morse (cng), Bob Hamman, Bobby Wolff, Jeff MeckstAlvin Roth, Eric Rodwell, Michael Rosenmberg, Seymon Deutch
3 - OLANDA Jaap Trouwborst (cng), Wubbo de Boer, Bauke Muller, Berry Westra, Jaap van der Neut, Marcel Nooijen
 
1996 (19 ottobre - 2 novembre) - RODI (Grecia) - 71 Squadre
1 - FRANCIA Jean Louis Stoppa (cng), Christian Mari, Marc Bompis, Alain Levy, Herve Mouiel, Henri Szwarc, Franck Multon
2 - INDONESIA Franky Steven Karwur, Henky Lasut, Eddy Manoppo, Santje Panelewen, Denny Jacob Sakul, Giovanni Watulingas
3 - DANIMARCA Morten Andersen, Jens Auken, Lars Blakset, Soren Christensen, Dennis Koch Palmund, Lauge Schaeffer
L'Italia giunge 11ª

 

2000 (26 agosto - 9 settembre) - MAASTRICHT (Olanda) - S2 squadre
1 - ITALIA Carlo Mosca (cng), Maria Teresa Lavazza (coach), Norberto Bocchi, Giorgio Duboin, Dano De Falco, Guido Ferraro, Lorenzo Lauria, Alfredo Versace
2 - POLONIA Jan Rogowski (cng), Wojtek Siwiec (coach), Cezary Balicki, Adam Zmudzinski, Kryzstof Jassem, Piotr Tuszinsky, Michal Kwiecien, Jacek Pszczola
3 - U.S.A.  Chip Martel, David Berkowitz, Larry Cohen, George Jacobs, Steve Garner, Ralph Katz, Howard Weinstein

 
2004 (23 ottobre - 6 novembre) - ISTANBUL (Turchia) - 83 Squadre
1 - ITALIA Maria Teresa Lavazza (cng), Massimo Ortensi (coach), Norberto Bocchi, Giorgio Duboin, Claudio Nunes, Fulvio Fantoni, Lorenzo Lauria, Alfredo Versace
2. OLANDA Antoine Van Hoof (cng), Anton Maas (coach),  Louk Verhees jr, Maarten Schollaaedt, Ricco van Prooijen, Jan Jansma, Bas Drijver, Sjoert Brink
3. RUSSIA Boris Sazonov (cng), Vladimir Rekunov, Georgi Matushko, Max Khven, Jouri Khokhlov, Andrei Gromov, Alexander Dubinin

 
2008 (3 - 18 ottobre) - PECHINO (Cina) - 71 Squadre
1 - ITALIA Maria Teresa Lavazza (cng), Massimo Ortensi (coach), Antonio Sementa, Giorgio Duboin, Claudio Nunes, Fulvio Fantoni, Lorenzo Lauria, Alfredo Versace
2 - INGHILTERRA Philip King (cng), Simon Cope (coach), David Gold, Jason Hackett, Justin Hackett, Artur Malinowski, Nicklas Sandqvist, Tom Townsend
3 - NORVEGIA Sten Bjertnes (cng), Inger Hjellemarken (coach), Terje Aa, Glenn Grotheim, Geir Helgemo, Tor Helness, Jorgen Molberg, Ulf Haakon Tundal
Il Nuovo Blue Team riesce nell'incredibile impresa di eguagliare il Vecchio glorioso Blue Team vincendo l'Olimpiade per tre volte consecutive!

 
2012 (9 - 23 agosto) - LILLE (Francia) - 60 Squadre
1 - SVEZIA Mats Axdorph (cng), Jan Lagerman (coach), Johan Upmark, Jonas Petterson, Fredrik Nystrom, Per-Ola Cullin, Peter Bertheau, Krister Ahlesved
2 - POLONIA Piotr Walczack, (cng)  Marek Wojcicki (coach), Adam Zmudzinski, Jerzy Zaremba, Piotr Zak, Crzegorz Narkiewicz, Krzysztof Buras, Cezary Balicki
3 - MONACO Jean Charles Allavena (cng), Krzysztof Martens (coach), Pierre Zimmermann, Claudio Nunes, Fulvio Fantoni, Franck Multon, Tor Helness, Geir Helgemo
L'Italia raggiunge i quarti di finale dove viene battuta dalla Polonia

 
2016 (3 - 17 settembre) - BRESLAVIA (Polonia) - 53 squadre
1. OLANDA Anton Maas (cng) Ton Bakkeren (coach), Bas Drijver, Sjoert Brink, Simon De Wijs, Bob Drijver, Bauke Muller, Bart Nab
2 - MONACO Dominik Filipowicz (coach), Krzysztof Martens, Pierre Zimmermann, Franck Multon, Tor Helness, Geir Helgemo, Jean Charles Allavena
3 - POLONIA Piotr Walczack, (cng)  Stanislaw Golebiowski (coach), Piotr Gawrys, Krzysztof Jassem, Jacek Kalita, Michal Klukowski, Marcin Marzukiewicz, Michal Nowosadzki
L'Italia raggiunge gli ottavi di finale dove viene battuta dal Canada

 

Indice Campionati