Home Page

Il Colpo di Vienna

Wien Coup Coup de Vienne

Il Colpo di Vienna porta il nome della città dove sembra sia stato giocato per la prima volta nel 1863 e fa parte del ben più vasto argomento dei giochi di compressione.

In realtà il colpo di vienna è una brillante manovra preparatoria con la quale si trasferisce una minaccia in un colore, da una delle due mani del dichiarante, all'altra che, per nascita, ne è priva.

Il trasferimento della minaccia si effettua mediante la riscossione di un onore che deliberatamente concede il controllo di quel colore ad uno degli avversari che, da quel momento, è soggetto alla pressione portata dalla minaccia costituita dall'onore immediatamente inferiore presente nella mano dirimpettaia del dichiarante.

Quello che segue è lo schema della smazzata originale nella quale il colpo si produsse per la prima volta come la riportano le cronache del tempo.

Sud, che è impegnato nel grande slam a SA, riceve l'attacco di piccola fiori:

 FT3
 ARDF3
 52
 742

 AD
 2
 AD7643
 ARD3

A prima vista, potrebbe sembrare che l'ardito contratto del dichiarante sia conseguibile soltanto mediante la fortunata coincidenza di entrambi i Re mancanti ben piazzati e di entrambi i colori lunghi ben divisi ma, come vedremo presto, per portare a casa il suo impegno al dichiarante fu sufficiente poter contare soltanto sulla metà di questi favorevoli eventi!

Dovete tenere presente che a quel tempo il bridge come lo conosciamo oggi non era ancora nato e che quello che si stava giocando era una varietà di Whist che prevedeva il doppio morto, cosicché ognuno dei due contendenti aveva di fronte a se l'intero scenario.

Quando scesero i Morti di questa celebre smazzata (Ovest e Nord), Sud, tra l'incredulità generale (sono visibili chiaramente solo 12 levée), dichiarò che avrebbe conseguito 13 prese a SA e scatenò un putiferio di scommesse.

Quello che segue era lo scenario al gran completo e Sud che aveva il diritto di uscita, cominciò a rosolare sulla graticola il povero Est con la riscossione delle sue 4 carte di fiori franche, arrivati alla quarta fiori, Est già aveva serie difficoltà di scarto dal suo Morto:

 

 FT3

 

 ARDF3
 52
 742
 R6

 987542
 T9765  84
 FT8  R9
 865  FT9
   AD  
 2
 AD7643
 ARD3

Se scartava una quadri, avrebbe consentito al dichiarante di operare il sorpasso vincente su Est ed incassare tutte le quadri della sua mano; se scartava una cuori, affrancava la quinta cuori del morto avversario; infine, se scartava una picche, si esponeva alla battuta dell'Asso di picche e al mantenimento del contratto (con 4fiori  + 3picche + 4cuori + 2quadri).

Est di fatto non aveva altra alternativa che scartare una cuori e, infatti, così fece, il morto abbandonò allora una quadri ed Est una picche:

 

 FT3

 

 ARDF3
 52
 742
 R6

 987542
 T9765  84
 FT8  R9
 865  FT9
   AD  
 2
 AD7643
 ARD3

Arrivati a questo punto sembra proprio che Sud sia spacciato, perché per effetto della sfavorevole posizione del Re di picche, egli non può incassare oltre alle 4fiori che 5cuori, 2quadri ed una picche.

Ma, ecco la magia del Colpo di Vienna!

Sud, tra lo stupore generale, riscosse l'Asso di picche, liberando volutamente il Re di Ovest, poi si trasferì al morto a cuori e riscosse le sue cinque cuori, scartando tre quadri e… la Dama di picche!

Ecco la situazione nel momento in cui lo sfortunato Est, dopo essersi liberato dell'ormai inutile Re di quadri, deve abbandonare sulla 5ª carta di cuori giocata da Nord una carta del suo morto:

 

 FT3

 

 ARDF3
 52
 742
 R6

 987542
 T9765  84
 FT8  R9
 865  FT9
   AD  
 2
 AD7643
 ARD3

Di fatto, Sud aveva operato il trasferimento della minaccia a picche da Sud a Nord ed il suo avversario era ora senza difesa: se abbandonava il Re di picche, Sud avrebbe terminato riscuotendo le due picche franche del morto e l'Asso di quadri se, viceversa, abbandonava una quadri, Sud avrebbe terminato riscuotendo le sue tre carte di quadri!

That is an unblocking play made in preparation for a squeeze.

Declarer plays off a master card which establishes a high card for an opponent.  

This clears the way for an automatic squeeze.  

Here is an example:

 

 AJ

 

 A
 x
 -
 

 KQ
   Kx
   -
   -
   x  
 Qx
 A
 -

The menaces are correctly positioned for an automatic squeeze against East.   

Hearts should be a one card menace and spades the two card menace.  

Therefore the heart ace should be played before the squeeze card which is the ace of diamonds.

If the ace of diamonds is played prematurely, as in the diagram position, East can discard a heart with impunity, for South can establish the queen of hearts by crossing to the ace, but has no entry back to his hand to cash the queen.

 

Contrat: 7 - Entame: R

   Axx

 

 ARDx
 xxxx
 xx
 Txx

 RVxxx
 xx  FT98
 RDVT9xx  x
 4  xxx
   D5  
 xxx
 A
 ARDVTxx

En tirant une carte maîtresse, le déclarant libère, chez l'adversaire, un honneur devenu maître. SUD joue 7 sur l'entame du ROI de .

Après avoir fait tomber les atouts, il tire l'As de ♠ en "Coup de Vienne", le Roi de ♠ d'Est devient maître.

Sud poursuit par le Roi et Dame de puis coupe un et tire tous les atouts.

Est est squeezé entre ses deux gardes du Roi de ♠ et du Valet de .

Indice

  Index