Home Page

Alzheimer e Bridge

Mind Games May Trump Alzheimer's Study Cites Effects Of Bridge, Chess

By Shankar Vedantam Washington Post Staff Writer

Thursday, June 19, 2003

Giocare in maniera significativa a bridge o a scacchi diminuisce del 74% il rischio di contrarre il morbo di Alzheimer o altre forme di demenza senile. Suonare con impegno uno strumento musicale lo riduce invece del 69%.

Questi i risultati di uno ricerca  sulla terza etą condotta dalla Harvard Medical School pubblicati sul New England Journal of Medicine nel 2003.

Lo studio ha monitorato 469 americani sopra i 75 anni a partire dal 1980 e ha dimostrato la bontą di mantenere in esercizio la mente attraverso la pratica di giochi complessi basati sulla strategia e attraverso attivitą fisiche, come passeggiare o danzare, attivitą che contribuiscono ad abbattere drasticamente il rischio del 76%.

Per leggere l'articolo originale pubblicato da "The Washington Post"

Per un altro articolo sull'argomento

  Indice